La Tac consente di avere immagini di fettine del paziente che si possono ricostruire e ottenere delle ricostruzioni tridimensionali dell’area affetta. Questo consente di ottenere dettagli anatomici degli organi studiati di altissima qualità con risultati molto migliori rispetto ad una semplice radiografia.
La procedura richiede l’anestesia per i casi in cui è necessaria una valutazione accurata di un anestesista veterinario prima di eseguire l’esame. Sarà cura dell’anestesista la valutazione cardiaca e di richiedere gli esami del sangue propedeutici alla diagnostica. La Tac ha un ruolo diagnostico determinante in oncologia sia per identificare il tumore primario e le sue caratteristiche, sia per verificare la presenza di eventuali metastasi in altre sedi, specialmente ai polmoni.

Importante la tac per la valutazione delle patologie nasali e dentali, delle patologie ortopediche, dove trova una importanza determinata nell’approfondimento delle patologie displasiche del gomito. Nelle fratture maxillomandibolari del bacino dove la sola radiografia mostra immagini in sovrapposizione di difficile interpretazione.
La Tac ci consente di studiare patologie intraddominali del fegato e del sistema urinario o di ghiandole endocrine come la surrenale. Sempre più utile si è rivelato nello studio delle patologie vascolari come ad esempio lo shunt epatico
( angiotac). La Tac è utile nello studio di patologie dell’orecchio e del sistema nervoso. In particolare nella diagnosi di traumi cranici e della colonna vertebrale. Come diagnostica rapida delle ernie calcifiche della colonna vertebrale, mentre per lo studio dell’encefalo e del midollo spinale si preferisce la MRI.

L’esame richiede spesso l ‘inoculazione di un mezzo di contrasto. Le reazioni avverse al contrasto sono rarissime e per lo più controllabili. Il giorno dell’appuntamento il cane o il gatto vengono valutati dall’anestesista che completa la sua visita con gli accertamenti che richiede necessari e che di solito si completano in una mezz’ora, poi l’animale viene ricoverato e l’esame eseguito in regime di day hospital così che quando viene riconsegnato la sera avrà smaltito gli effetti dell’anestesia.
Il risultato dell’esame sarà consegnato al massimo entro 5 gg dall’esecuzione dello stesso. Tale attesa è necessaria per una valutazione ottenuta ‘ a tavolino’ dalle numerose immagini prodotte e comprende anche il tempo per un approfondimento se necessario da parte di radiologi supervisori in caso di patologie complesse di dubbia interpretazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi